Richiedi adesione alla comunity

Miglioramento dell’efficienza energetica nei processi produttivi delle PMI/SME

  • Creato il 22-01-2013 con 6 pubblicazioni
  • VISITO 953 VOLTE
  • enrica marra
    il 22-01-2013

    Buongiorno,

    avrei da porre una questione a mio avviso importante ossia la riduzione dei consumi energetici nelle piccole e medie imprese. Ormai la voce spesa energetica è diventata rilevante soprattutto in questo periodo di crisi economica.

    Mi e vi chiedo come si può fare per ridurre i costi legati ai consumi energetici.

    Grazie.

    Enrica Marra

    Antonio Visentin
    il 22-01-2013

    Buongiorno,

    Beh, innanzitutto bisogna ridurre gli sprechi ed ottimizzare il ciclo produttivo.

    Come?

    Attraverso l’ attuazione di un sistema di gestione dei consumi energetici che consenta la riduzione dei costi aziendali. Tale azione rappresenta un’opportunità per chi, all’interno di una realtà produttiva, intende affrontare con successo gli aspetti energetici ed ambientali.

    A tal fine occorre individuare criticità e punti deboli del sistema aziendale, partendo da un audit energetico mirato, che consenta di identificare i possibili spazi di miglioramento.

    Antonio

    enrica marra
    il 22-01-2013

    E quali potrebbero essere i benefici per l’impresa che adotta tale iniziativa?

    Enrica

    Antonio Visentin
    il 22-01-2013

    I benefici per l’impresa sono numerosi e possono far conseguire un miglioramento dell’efficienza energetica, l’ ottimizzazione della gestione delle risorse esistenti, la razionalizzazione dei processi produttivi, la conformità alla legge vigente, la possibilità di accesso a finanziamenti e contributi e naturalmente anche benefici d’immagine.

    Saluti,

    Antonio

    Andrea Rodari
    il 22-01-2013

    Salve,

    ma nella pratica come si svolge un audit energetico in ambito industriale?

    Grazie.

    Saluti,

    Andrea

    Antonio Visentin
    il 22-01-2013

    In estrema sintesi la valutazione delle performance energetiche di un’industria avviene attraverso l’analisi dei consumi energetici annuali imputabili al ciclo produttivo reperibili dalle bollette di fornitura e utilizzando degli opportuni indici di prestazione (Benchmarking) che riportano i consumi specifici legati ad alcune grandezze fondamentali di confronto (per esempio: unità di prodotto, m2 di superficie riscaldata, m3 di volume riscaldato, numero addetti, ecc.).

    Tali indici permettono un confronto con valori di riferimento e permettono di discriminare le situazioni di bassa efficienza energetica su cui è opportuno intervenire.

    Successivamente andrà analizzato l’intero ciclo produttivo per individuare dove è possibile ridurre i consumi o recuperare eventuali cascami energetici.

    Ciao

    Antonio