Humanitas University Campus

  • Tipo di edificio : Scuola Primaria o Secondaria, Università
  • Anno di costruzione : 2017
  • Anno di consegna : 2017
  • N° - strada : 20090 PIEVE EMANUELE - MILANO, Italia
  • Zona climatica : [Cfb] Marine Mild Winter, warm summer, no dry season.

  • Superficie utile calpestabile : 12 676 m2
  • Costo di costruzione/ristrutturazione : 42 000 000 €
  • Costi/m2 : 3313.35 €/m2
  • Consumo di energia primaria :
    103.95 kWhpe/m2.anno
    (Metodo di calcolo : UNI TS 11300 )
Consumo di energia
Edificio economicoEdificio
< 50A
A
51 à 90B
B
91 à 150C
C
151 à 230D
D
231 à 330E
E
331 à 450F
F
> 450G
G
Edificio ad alto consumo energetico

​Il Campus Humanitas University, progettato per Pieve s.r.l., è un nuovo polo universitario internazionale di Medicina, situato in prossimità del rinomato Istituto Clinico Humanitas Research Hospital, a Rozzano, alle porte di Milano. Il progetto prevede la creazione di una nuova infrastruttura universitaria a servizio di circa 1000 studenti. Il campus, circondato da un parco a grande scala, sfrutta al massimo la sua posizione attraverso un masterplan basato sui percorsi pedonali, offrendo una relazione armoniosa con il verde circostante, senza soluzioni di continuità con il contesto naturale. Il Campus offre il meglio delle risorse tecnologiche, didattiche e nel campo della ricerca, combinate con il massimo comfort per i suoi utenti, in quattro edifici che ospiteranno le attività didattiche, un unità di ricerca, un hub polifunzionale con mensa e biblioteca e infine una residenza studentesca.

In una prima fase di apertura è previsto l’accesso degli studenti all’edificio che ospita aule e uffici amministrativi e all’hub polifuzionale (completati nel marzo 2017), mentre nel corso dell’estate 2017 sarà accessibile anche l’edificio riservato ai ricercatori, per l’estate 2018 aprirà infine anche la residenza studentesca.

Crediti:

CLIENTE

Pieve S.r.l

PROGETTAZIONE 

Arch. Filippo Taidelli

DIREZIONE LAVORI

Intertecno s.p.a.

ATI CAPOGRUPPO MANDATARIA

Colombo Costruzioni s.r.l.

ATI MANDANTE

Landi s.p.a.

IMPIANTI

S.& C. s.r.l.

LIGTHING DESIGN

Rossi Bianchi lighting design

STRUTTURE

Sajni e Zambetti s.r.l.

COLLABORATORI

Tommaso Conti, Walter Di Giorgio, Alessandra Naitana, Silvia Ristori, Karen Anyabolu

Stakeholders

  • PIEVE s.r.l.

    via Manzoni 56 - 20089 Rozzano (MI)


  • Intertecno s.p.a.

    viale Marche 13 - 20125 Milano


  • Colombo Costruzioni s.p.a.

    via Nino Bixio 4 - 23900 Lecco

    ATI capogruppo mandataria


  • Landi s.p.a.

    Strada Francesca 2-2A - 24040 Ciserano (BG)

    ATI mandante


  • Filippo Taidelli Architetto - FTA

    Filippo Taidelli - Via Ascanio Sforza 81/A - 20144 Milano


  • S. & C. S.A.S. DI ANTONIO SOMAINI

    Via Canturina 32 - 22100 Como (CO)


  • Sajni e Zambetti s.r.l.

    Piazza Grandi 20 - 20135 Milano


  • Rossi Bianchi lighting design

    Via Gian Battista Pergolesi 22 - 20124 Milano

Approccio del proprietario alla sostenibilità energetica

Lo sviluppo delle strategie climatiche integrato con le nuove tecnologie impiantistiche ha permesso l’ottenimento delle classi energetiche massime CENED A2 e A3 grazie a :
FORMA: studio dei corpi di fabbrica ad altezza degradante per ottimizzare l'apporto solare estivo e contenere le dispersioni termiche invernali.
ESPOSIZIONE: ottimale rivolta a sud opportunamente ombreggiata in corrispondenza delle aperture e facciate vetrate.

•pozzi di luce per illuminazione naturale in corrispondenza dei principali punti di distribuzione verticale;
•illuminazione led a basso consumo energetico con sistema DALI;
•pannelli fotovoltaici e solari termici in copertura;
•facciata ventilata in gres e serramenti a taglio termico con veneziana integrata;
•pompa di calore con emungimento acqua di falda;
•impianto di riscaldamento radiante a pavimento;
•volumi ad altezza variabile a seconda dell’esposizione;
•sistemi di ombreggiamento in corrispondenza degli ingressi;
•brisee-soleil per ombreggiamento corte interna;
•verde come mitigatore ambientale;
•nuove piantumazioni per mitigazione ambientale ed ombreggiamento.

Sebbene gli edifici presenti all'interno del campus siano stati progettati come parte di un organismo unico complessivo, questi hanno destinazioni funzionali differenti e pertanto i loro consumi energetici sono stati contabilizzati in maniera autonoma.
Vengono riportati i dati relativi all'edificio principale dell'Università, sede dell'attività didattica, di superficie più consistente.
Per trasparenza vengono allegati i dati di entrambi gli edifici.

Descrizione architettonica

Il Campus Humanitas University, progettato per Pieve s.r.l., è un nuovo polo universitario internazionale di Medicina, situato in prossimità del rinomato Istituto Clinico Humanitas Research Hospital, a Rozzano, alle porte di Milano. Il progetto prevede la creazione di una nuova infrastruttura universitaria a servizio di circa 1000 studenti. Il campus, circondato da un parco a grande scala, sfrutta al massimo la sua posizione attraverso un masterplan basato sui percorsi pedonali, offrendo una relazione armoniosa con il verde circostante, senza soluzioni di continuità con il contesto naturale. Il Campus offre il meglio delle risorse tecnologiche, didattiche e nel campo della ricerca, combinate con il massimo comfort per i suoi utenti, in quattro edifici che ospiteranno le attività didattiche, un unità di ricerca, un hub polifunzionale con mensa e biblioteca e infine una residenza studentesca.
In una prima fase di apertura è previsto l’accesso degli studenti all’edificio che ospita aule e uffici amministrativi e all’hub polifuzionale, mentre nel corso dell’estate 2017 sarà accessibile anche l’edificio riservato ai ricercatori, per l’estate 2018 aprirà infine anche la residenza studentesca.
Per tutti e tre gli edifici cuore del campus – didattica, hub e ricerca – è stato previsto un rivestimento con facciata ventilata in gres, che oltre a garantire il corretto isolamento in termini di efficienza energetica e di protezione dagli agenti atmosferici, rafforza il concept che sta alla base della loro volumetria.
Il principio alla base del progetto si fonda infatti su una composizione di volumi dai toni caldi e materici, che si apre per permettere l’ingresso della luce naturale all’interno, o per proteggere dall’insolazione diretta le parti vetrate, in un gioco di altezze differenti a seconda dell’esposizione .
Tutti gli spazi interni comuni – hall, corridoi di distribuzione e aree di sosta - hanno una pavimentazione in gres con posa sfalsata sul lato corto, che prosegue poi all’esterno, in prossimità degli edifici e nella grande corte centrale attorno a cui si sviluppano e si affacciano i servizi dell’edificio polifuzionale, integrandosi con il sistema del verde e definendolo.

La preferenza per l’utilizzo del gres è dovuta ai motivi intrinsechi al materiale di resistenza agli agenti atmosferici e agli sbalzi termici, combinata con una gamma di finiture estremamente ampia e una manutenzione pressoché minima. La scelta di un prodotto italiano si lega all’ottica di sostenibilità che sta alla base del progetto, ovvero di risparmio delle energie totali impiegate per la produzione e il mantenimento dell’edificio nel corso della sua vita, dalla fase di costruzione a quella di utilizzo. L’utilizzo di un prodotto reperibile sull’area territoriale in cui l’edificio stesso dovrà nascere permette infatti di risparmiare la quota parte delle energie di costruzione legata al trasporto del materiale, oltre a garantire un rapporto diretto e temporalmente immediato tra costruttore e fornitore del materiale stesso, legando ulteriormente il costruito al suo contesto territoriale.
Per l’aspetto esterno degli edifici del campus si è optato per una tipologia di piastrelle in gres colorato in pasta, sulla gamma del colore della terra, con una superficie naturale. Tre colorazioni con una leggera “stonalizzazione” sui toni caldi rivestono gli edifici e rendono più dinamico a seconda delle ore del giorno il gioco dei loro volumi. Dopo una lunga selezione di formati, colorazioni e superfici la scelta è ricaduta sulla serie Amazzonia di Casalgrande Padana, combinata con la serie Pietre di Sardegna, in formato 45x90 cm con posa sfalsata sul lato corto. Questo modulo della facciata ventilata diventa base fondante dello studio delle bucature di tutti gli edifici.

Opinioni degli utilizzatori dell'edificio

Gli studenti , Professori e amministrativi che sono entrati nell'edificio il 1 giugno hanno apprezzato la luminosità degli spazi comuni, la chiara gerarchia degli spazi e la dinamicità delle finiture interne che stimolerà positivamente la loro attività professionale nel Campus.
Particolarmente apprezzata è stata la continuità' fisica e visiva tra gli spazi interni ed il parco circostante.
Infine è stata piacevolmente accolta l'ampia superficie a verde esclusivamente dedicata a pedoni e biciclette opportunamente ombreggiata dall'oculato landscape caratterizzato da boschi di alberi autoctoni ad alto fusto.

Energy consumption

  • 104 kWhpe/m2.anno
  • 130 kWhpe/m2.anno

Performance dell'involucro

  • 1

Systems

    • Pompa di calore geotermica
    • Riscaldamento a pavimento a bassa temperatura
    • Riscaldamento ad aria calda
    • Pompa di calore
    • Pompa di calore geotermica
    • Trave fredda
    • HVAC autoregolabile
    • Solare fotovoltaico
    • Solare termico
    • Pompa di calore (geotermica)
  • 60 %

Smart Building

    Per il campus universitario è stato realizzato un impianto Building Management System (BMS) al quale è demandata la supervisione ed eventualmente il telecontrollo dei seguenti sottosistemi: - Sistema di regolazione automatica impianti di condizionamento

  • La adozione di un sistema di supervisione centralizzato per questo edificio consente il raggiungimento di strategie gestionali e di ottimizzazione, quali: - Realizzare l’automazione degli impianti di climatizzazione ed elettrici consentendone il comando centralizzato supportato da pagine video grafiche ed interattive ;- Consentire il monitoraggio centralizzato e continuo dello stato e degli allarmi relativi agli impianti tecnologici ed agli impianti di sicurezza a servizio delle aree del complesso ;- Pianificare e controllare la manutenzione degli impianti e delle apparecchiature; - Realizzare, e documentare, tutte le strategie di risparmio energetico e di ottimizzazione possibili e necessarie per una gestione sensibile agli sprechi e orientata al raggiungimento dei budget di spesa;- Storicizzare e rendere disponibili per ulteriori elaborazioni tutti i dati relativi ai consumi, con eventuale addebito ai differenti centri di costo;

GHG emissions

  • 23 KgCO2/m2/anno

Prodotti

    Rivestimento in gres

    Casalgrande Padana

    Ing Luigi Massa

  • Opere strutturali / Struttura - Involucro - Finitura
  • Rivestimento di facciata Casalgrande Padana Amazzonia Dragon Brown 45x90 cm, Casalgrande Padana Amazzonia Dragon Beige 45x90 cm, Casalgrande Padana Pietre di Sardegna Porto Cervo 45x90 cm

    Il sistema è stato particolarmente apprezzato dagli utenti per la capacita' di abbinare all'efficace risultato estetico dei monoliti in materiale lapideo, le performance energetiche di ventilazione e isolamento dell'involucro e la facile manutenzione della facciata.


    Serramenti in alluminio con veneziana integrata

    Schüco

    Giacomini Loretta

  • Opere di finitura / Elementi esterni - Porte e Finestre
  • Serramento in alluminio a taglio termico con veneziana integrata regolabile AWS90.SI green

    l'abbinamento tra le performance tecniche del serramento con tenda integrata , la sua grande versatilità e facilita' di manutenzione abbinate all'elegante effetto estetico.


    Ancoraggio facciata ventilata

    AdermaLocatelli

    AdermaLocatelli

  • Opere strutturali / Struttura - Involucro - Finitura
  • sistema con agganci puntuali in alluminio

    efficace continuità del paramento esterno e facile manutenzione


    Pareti vetrate interne

    Universal Selecta

    Eugenio Pasta

  • Opere di finitura / Partizioni, isolamento
  • Sistema di pareti divisorie vetrate a tutta altezza Spark 15 Plus

    estrema leggerezza formale abbinata a grande flessibilità d'uso e trasparenza


    Rivestimento a pavimento in linoleum

    Forbo Flooring System

    Forbo Flooring System

  • Opere di finitura / Pavimentazione
  • Pavimenti in linoleum a teli o in applicazione su pavimento sopraelevato Forbo Marmoleum Concrete e Walton

    facilmente munutenibile, resa cromatica


    Sistema fonoassorbente a parete in lamelle in MDF

    Fantoni

    Enzo Maniglio

  • Opere di finitura / Pitture e Rivestimenti murari
  • 4Akustik. Sistema fonoassorbente utilizzabile a parete e a soffitto, costituito da lamelle in MDF, nobilitate, laccate o impiallacciate. Le elevate performance nascono dallo studio della teoria dei risuonatori di Helmholtz e della dissipazione del suono per porosità.

    -


    Pavimentazione in gres

    Casalgrande Padana

    .

  • Opere di finitura / Pavimentazione
  • Pavimentazione in piastrelle di gres Casalgrande Padana Chalon Chalon grey 30x60 cm con posa sfalsata sul lato corto, con finitura naturale per gli interni e bocciardata per gli esterni

    -

Construction and exploitation costs

  • 42 000 000

Ambiente urbano

Il complesso si colloca in una area strategica tra la zona industriale di Rozzano e il Parco Agricolo Sud di Milano. In particolare l'area si identifica come un'estensione verso sud del complesso ospedaliero Humanitas, in un'area libera, senza soluzioni di continuità con il verde circostante.

Superficie totale dell'area di intervento

96 335

Superficie totale dell'edificio

20

Numero di parcheggi

285

Qualità ambientale dell'edificio

  • Adattabilità dell'edificio
  • Cantiere (inclusa la gestione dei rifiuti)
  • Acustica
  • Efficienza energetica
  • Energia da fonti rinnovabili
  • Integrazione ambientale

Concorsi

Green Solutions Awards 2017 - Edifici




Altri casi di studio

Altro

Concorsi

Green Solutions Awards 2017 - Edifici