Formazione dei lavoratori nell’edilizia sostenibile: il progetto I-Town

 I-Town  formazione
Pubblicato da Sylvain Bosquet

L’Ance partecipa al progetto europeo I-Town, con la finalità di migliorare la formazione dei lavoratori dell’edilizia specializzati nei settori dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili negli edifici, attraverso la progettazione di specifici schemi formativi.

Prosegue il progetto europeo I-Town, a cui l’Ance partecipa insieme a Formedil, Assistal, Fondazione Ecipa-Cna, Politecnico di Torino, Renael, Sinergie e Università di Napoli Federico II.

I-Town ha l’obiettivo di creare e aggiornare i programmi di formazione rivolti ai lavoratori dell’edilizia specializzati nei settori dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili negli edifici, e costituisce il seguito dell’ormai concluso progetto Build Up Skills (anch’esso con la partecipazione dell’Ance), che aveva individuato le esigenze formative legate alle nuove tecnologie da inserire nei corsi di formazione/aggiornamento.

Per la formazione dei lavoratori, si è partiti dall'elenco nazionale delle qualifiche già approvato dalle Regioni e dalle Province autonome. In primo luogo sono state effettuate rilevazioni iniziali sulle conoscenze, competenze e abilità esistenti ed emergenti nelle aree identificate come prioritarie per l'edilizia sostenibile. I dati rilevati costituiscono la base per l'architettura dei programmi modulari di formazione e per i relativi materiali formativi.

Le figure professionali cui sono mirati i corsi formativi sono le seguenti:

  • operatore termo-idraulico, con competenze su impianti termici, sistemi termo-solari, pompe di calore, biomasse, energia geotermica, sistemi di ventilazione, cogenerazione e trigenerazione;
  • operatore di impianti elettrici, con competenze nei sistemi elettrici ottimizzati, impianti fotovoltaici, sistemi di illuminazione, piccoli impianti eolici;
  • operatore edile, con competenze sulla coibentazione termica ed acustica di pareti opache e pavimenti, predisposizioni edili per l’installazione di impianti a fonti rinnovabili e sistemi tradizionali integrati, installazione di elementi radianti nei pavimenti e nei soffitti, eliminazione dei ponti termici;
  • operatore elettronico, con competenze relative a sistemi di monitoraggio smart e sistemi di controllo di impianti termo – idraulici ed elettrici e sistemi di automazione domestica;
  • operatore carpentiere per il legno, con competenze su coibentazione termica ed acustica, sigillatura di finestre, edilizia verde.

 

Per garantire la sostenibilità a lungo termine del progetto, sarà inoltre incoraggiato il dialogo continuo con le parti sociali per l'adozione dei risultati del progetto in ambito nazionale, promuovendo il trasferimento dei risultati verso i partner internazionali, specialmente quelli collegati alla forza lavoro migrante presente in Italia.

Per approfondimenti, tra cui le informazioni sugli eventi in programma e i materiali del progetto, si rimanda al sito internet.

Moderato da : Sylvain Bosquet

Altri "Informazioni"

Video dei vincitori del Concorso internazionale 2019

Pubblicato il 28 nov 2019 - 00:00

Sono disponibili,al seguente link, i video della cerimonia di premiazione dei casi vincitori del Concorso internazionale Green Solutions Awards 2019 YouTube Channel (...)

I vincitori del Concorso internazionale edizione 2019

Pubblicato il 11 nov 2019 - 00:00

Il 4 novembre a Batimant  sono stati annunciati i progetti vincitori del concorso internazionale sulla sostenibilità. Di seguito la brochure del concorso con i vincitori: https://www.construction21.org/france/data/sources/users/90 (...)

Concorso internazionale - scadenza inserimento casi studio 17/06/2019 estensibile

Pubblicato il 12 giu 2019 - 00:00

La data del termine utile all'inserimento dei casi studio è il 17 giugno, ma estensibile di qualche giorno, dunque vale la pena inserire il miglior progetto da voi prodotto. I vantaggi sono molteplici: grande visibilità per le imprese (...)


Commenti