Continua il tour Edifici 2020, prossima tappa Verona

Pubblicato da Carlotta Berta

Continua il dibattito sugli obiettivi degli NZEB (Near Zero Energy Building, Edifici a Energia Quasi Zero) per l’area Mediterranea. Questa volta sarà il Best Western Hotel CTC, in via Monte Pastello 28 a San Giovanni Lupatoto, Verona, a ospitare la terza tappa del tour Edifici2020 che avrà luogo nel pomeriggio di venerdì 6 giugno, dalle 14:00 alle 18:00, per un totale di 4 ore di relazioni.

L’evento si svolgerà sotto il patrocinio, tra gli altri, del “Progetto CQ – Costruire in Qualità”, che rappresenta la filiera delle costruzioni della Provincia di Verona: Ordini e Collegi di Architetti, Ingegneri, Geometri e Periti Industriali locali e ANCE Verona. Progetto CQ ha, infatti, riconosciuto nell’iniziativa un particolare valore da condividere e divulgare all’interno della sua rete.

La sfida di individuare uno standard di edificio NZEB per l’Italia, capace di coniugare risparmio e salubrità, è possibile solo affrontando la questione dell’efficienza energetica (tenendo conto degli elevati consumi/costi per il raffrescamento degli edifici in clima Mediterraneo), oltre che dei rischi scaturiti da interventi “estremi” di isolamento termico e di contenimento delle dispersioni per ventilazione.

I protagonisti sono volti già noti che hanno scaldato, con i loro interventi, la nutrita sala romana della precedente tappa: introduce e modera Rosario Gulino dell’area tecnica di ANDIL – Associazione Nazionale Degli Industriali dei Laterizi – associazione tra i promotori dell’iniziativa; seguirà il punto di vista di Cecodhas - Energy Expert Network, attraverso l’intervento di Marco Corradi (Presidente di Cecodhas-Energy Expert Network e ACER); Costanzo Di Perna, dell’Università Politecnica delle Marche, affronterà il tema delle EPBD Recast e il quadro normativo nazionale, oltre che il concetto di edificio NZEB /Net o Near) e i limiti di consumo energetico in area Mediterranea; Elisa Di Giuseppe (sempre dell’Università Politecnica delle Marche), proseguirà con la valutazione costi/benefici delle scelte progettuali; a seguire, il fondamentale contributo di Marco D’Orazio su come coniugare NZEB e salute (soluzioni IAQ); infine, Mauro Cappello del Ministero dello Sviluppo Economico, illustrerà le possibilità di accedere ai fondi dell'Unione Europea per l'efficienza energetica.

Per maggiore approfondimento, si allegano la locandina e il programma in formato pdf.

Sono invitati a partecipare tutti i tecnici e gli operatori del settore edile. L’evento ha ricevuto il riconoscimento di 3 crediti formativi dal Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali Laureati della Provincia di Verona e 2 crediti formativi dal Collegio dei Geometri. È stato richiesto l'accreditamento per la formazione continua per Ingegneri e Architetti.

Al termine delle relazioni sarà offerto a tutti un aperitivo e sarà dato modo di approfondire le tematiche precedentemente analizzate richiedendo informazioni ai corner delle aziende produttrici di laterizi che hanno sponsorizzato l’evento.

Per iscriversi gratuitamente online è sufficiente cliccare su questo link e seguire le istruzioni.

Per maggiori informazioni visitare www.edifici2020.it

Allegato: Volantino

Moderato da : Carlotta Berta

Altri ""

Video del Gala dei vincitori del Concorso Green Solutions Awards 2018 a Katowice

Pubblicato il 18 dic 2018 - 00:00

Il 6 dicembre, durante il COP24 a Katowice ,si è tenuto il Gala dei vincitori del Concorso GreenSolutions Awards 2018 presso l' Università di Silesia. I vincitori sono 9 tra la sezione Edifici, quartieri ed infrastrutture. di seguito (...)

Lo "Spalma-incentivi" è legge

Pubblicato il 11 set 2014 - 16:44

(Redazione Nextville.it) Con il voto favorevole del Senato, arrivato nella tarda serata di ieri, è stato approvato in via definitiva il provvedimento di conversione in legge del "decreto-legge competitività" contenente anche il famige (...)

I condomini e la sfida dell’abitare sostenibile. Intervista a Annalisa Galante

Pubblicato il 10 giu 2014 - 13:38

(Maria Antonietta Giffoni - Nextville.it) Ad oggi, in Italia ci sono 25 milioni di unità immobiliari in condominio abitate da quasi 15 milioni di famiglie. È possibile migliorare le condizioni di questi immobili, con azioni rivolte (...)


Commenti